CV informale, ma sincero

“Multa paucis”  ‹… pàucis› (lat. «molte cose in poche parole») è una frase proverbiale latina con la quale si consiglia d’esser concisi e si loda la sinteticità di uno scritto, di un discorso.
Vorrei ora presentare tanti aspetti di me, ma farlo in poche parole, in maniera informale e sincera.
Qui troverai semplicemente elenchi di cose.
Spero serva a far emergere alcuni lati di me che altrimenti rimarrebbero nascosti.
Buona lettura 🙂

Cose che mi hanno reso una persona migliore

  1. Discorso di Steve Jobs ai neolaureati di Stanford, 12 giugno 2005
  2. La solitudine dei numeri primi, prof. Piergiorgio Odifreddi, Dipartimento di Informatica, Università di Torino, 2010
  3. Noam Chomsky: “Ecco 10 modi per capire tutte le menzogne che ci dicono”, Linkiesta.it, 17 Febbraio 2013
  4. Il Piccolo Principe, Antoine de Saint-Exupéry, 1943

Cose che mi piacciono

  1. Cinema dell’orrore
  2. Cucinare
  3. Elisa Toffoli
  4. Fotografare
  5. Il diavolo veste Prada,  David Frankel, 2006
  6. Leggere
  7. Nodo alla gola, Alfred Hitchcock, 1948
  8. Nokia 3310
  9. A cosa serve conoscere il π. La risposta di Finch, Person of Interest, Stagione 02/Episodio 11 , 2012
  10. Praga, CZ
  11. Puntualità
  12. Sister Act, Emile Ardolino, 1992
  13. Stephen Edwin King
  14. Streghe (Charmed), Constance M. Burge, 7 ottobre 1998
  15. Tomb Raider: The Last Revelation, Core Design, 1999
  16. Ugly Betty, Silvio Horta, 28 settembre 2006
  17. Ugo Fantozzi, 1971
  18. Viaggiare

Cose che non mi piacciono…

  1. Auto parcheggiate in doppia fila
  2. Arroganza
  3. Chi guarda male senza conoscere
  4. Eccezioni al razzismo
  5. Individualismo
  6. Lungaggini burocratiche
  7. Presunzione
  8. Processi mediatici